Home » Mistress sadica da venerare

Mistress sadica da venerare

mistress sadica

Ciao, schifoso di uno schiavo, io sono una padrona che non ha alcuna pietà dei suoi schiavi e soprattutto che non ama le persone che non sanno cosa voglia dire sottomettersi a una divinità come sono io.

Io, la divina padrona, pretendo che tu, qualora decida di incontrarmi, mi veneri dalla testa ai piedi, senza perdere tempo e soprattutto senza provare a ribellarti, dato che in questo preciso caso la punizione che ne deriva diventa estremamente dolorosa.

In ginocchio, schiavo!

Io adoro la sottomissione totale dei miei schiavi, quindi tu devi solamente stare immobile e con il capo chino, mentre sei inginocchiato di fronte ai miei piedi.
Amo vederti totalmente umiliato in questo modo e privo di ogni difesa: per me sei solamente uno schiavo che non merita altro se non essere totalmente punito e umiliato.

Tieni presente che per me, vederti in ginocchio, è già sinonimo di venerazione, quindi se vuoi che io non ti punisca immediatamente, devi necessariamente seguire i miei ordini.

La tua divina vuole che tu tenga la testa rivolta verso il pavimento e ti faccia schiacciare con i miei lussuriosi stivali.
Se poi preferisci un bel piede nudo che ti tortura premendoti la testa verso il pavimento non fare altro che chiedermi questo trattamento.
Io provo goduria nell’infliggerti dolore fisico e mentale, quindi ogni umiliazione alla quale voglio sottoporti mi eccita da impazzire.

Il mio sadismo non ha fine, lo scoprirai presto.

Dopo che mi hai salutato stando in ginocchio di fronte a me, inizia la festa vera e propria.
Per prima cosa voglio ripetutamente colpirti con i miei piedi e schiaffeggiarti.
Il tuo viso pessimo deve diventare rosso come il pomodoro e ogni ceffone che ti do riesce a farmi sentire sempre più maestosa.

Dopo che hai la faccia gonfia non osare reagire: ogni tua azione comporta una punizione, quindi sono pronta a colpirti nuovamente a sputarti in bocca.

Spogliati, verme, visto che non sei degno di rimanere vestito come gli esseri umani, e inizia a leccarmi i piedi.
Fallo con estrema attenzione e rimuovi la sporcizia dalla pianta e dal tallone: sappi che solamente per te ho camminato a piedi nudi sulla terra, quindi il tuo compito è quello di lavarmi i piedi con la bocca.

Se poi hai sete preparati a bere dal pavimento, prima di passare alla fase successiva del trattamento che ti ho riservato, piccola merda.

Io amo torturarti

Ti voglio legare mani e piedi e torturare: la mia calda cera e le pinze per le tue piccole e mosce palle sono pronte a farti scoprire un lato del piacere che scommetto non hai mai scoperto in vita tua.

Voglio farti sanguinare e colpirti così forte da aprire la tua pelle.
Dopo che ti ho umiliato e pisciato sopra, visto che voglio che tu diventi di mia proprietà, userò il tuo culetto come strumento di sfogo.
Prima ci metto dentro un bel dildo gigante, sfondanti il culo, poi uso la mia fedele fascia strapon e ti inculo come tu vorresti fare con te o con quella zozza della tua compagna, sempre che ne abbia una.

Preparati perché tutte le umiliazioni migliori le tengo segrete e le scoprirai solamente quando vieni nella mia divina dimora a farti umiliare ripetutamente.
Se hai le palle contattami per fissare un appuntamento ed essere completamente annichilito dal mio modo di fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *